Running

Irritazione da sfregamento: le cause, cura e prevenzione

Voglio raccontarvi una cosa. Corro da tanti anni e, durante gli allenamenti, gare e maratone, ho avuto spesso quelle fastidiosissime irritazioni dovute allo sfregamento degli arti tra loro o con gli indumenti che oggi sono sì tecnici e più leggeri, ma sempre sintetici e quindi una fra le cause più frequenti di infiammazione della pelle.

Sfregamento, un problema condiviso

È un fenomeno comune a quasi tutti i miei “colleghi” runners con i quali, spesso, ho condiviso nei discorsi questa problematica quasi invalidante, soprattutto dopo l’attività fisica. Il problema che condividiamo è proprio una forte sensazione di bruciore sotto la doccia e nel momento in cui ci rivestiamo.

Questo processo infiammatorio è naturalmente diffuso anche in altri sport come, ad esempio, nel ciclismo e spinning, ma anche nella camminata e nell’escursionismo. Insomma, dove c’è movimento, c’è sempre dello sfregamento e dove vi è lo sfregamento sorge il solito problema.

Ho voluto, quindi, approfondire il tutto confrontandomi con alcuni amici medici, visto il mio lavoro di informatore scientifico del farmaco, ed ho trovato risposte esaustive e comuni.

Qual è la causa dell’irritazione?

Ciò è causato dalla continua frizione della pelle con la pelle stessa o con gli indumenti che in estate, con il sudore, peggiorano ancor di più la situazione poiché i sali contenuti nel sudore creano più attrito. Maggiore attrito si traduce automaticamente in maggior sfregamento.

Questo attrito fra pelle e pelle o pelle e indumenti causa la tipica eruzione cutanea da cui derivano, bruciore, arrossamento e prurito fino ad assumere nei casi più gravi ferite e conseguentemente croste.

Quali sono i rimedi per l’irritazione da sfregamento?

I rimedi possono essere molteplici, dall’uso di indumenti in cotone, all’idratazione all’uso di creme e unguenti per la prevenzione e per la cura. Inoltre è consigliato lavarsi con acqua tiepida e non troppo calda.

Particolarmente indicate le creme all’Ossido di zinco, alla Calamina, Glicerina e Vit. E per le proprietà antinfiammatorie naturali. Gli stessi principi attivi vengono comunemente usati per le dermatiti da pannolino su pelli molto delicate quali quelle dei neonati.

Il mio rimedio

Come tutti sono andato alla ricerca di una soluzione a questo problema. Come informatore medico venivo spinto da una volontà intrinseca di prevenire o quantomeno dare cura e sollievo ad un problema che in fondo vivevo in prima persona. Certamente, come già detto prima, l’abbigliamento adatto è essenziale quando si fa sport ma, a volte, non è abbastanza. Come trovare un sollievo reale e duraturo? Alla fine, come a volte succede, le soluzioni le abbiamo sotto gli occhi e molte volte ce ne accorgiamo un po’ per caso.

Sono anni che presento ai medici uno dei prodotti di punta della linea Calmea, Calmea Crema che ho sempre proposto come crema per dermatiti da pannolino ed eritemi solari e, invece, a detta degli stessi medici che l’hanno a loro volta consigliata ai propri pazienti, ne è risultato che la crema fosse veramente efficace nella prevenzione e negli sfregamenti: avevo, quindi, la soluzione in casa!

Calmea Crema, rimedio all’irritazione da sfregamento

Come non proporlo ai miei compagni di squadra? Così a molti di loro ho chiesto di fare alcuni test e il risultato è stato veramente straordinario; ad oggi nella loro borsa non può mancare la CALMEA CREMA che applicano sulle zone interessate prima dell’attività fisica ed eventualmente successivamente per lenire in tempi rapidi l’arrossamento.

Se anche tu hai questo problema e ti ritrovi nella stessa situazione che ho descritto, prova subito CALMEA CREMA, avrai automaticamente il 10% di sconto presente sul carrello con il tuo primo acquisto. Non devi far altro che aggiungere il prodotto e andare al checkout.

Calmea Crema sfregamento

Se siete arrivati fin qui, vi ringrazio per il vostro tempo, fate un giro nello shop e tornate a trovarci per nuovi approfondimenti per la cura e la prevenzione del nostro corpo.

A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici − due =